Archive for maggio 2008

guida pratica all’eternità

25 maggio 2008

Mi ha fatto bene leggere i racconti di Fabry.
E vi dico tutto per filo e per segno.
Che ho saputo per caso che ha scritto un libro. Via mail, gli parlavo del mio, e lui dice, dammi l’indirizzo che te lo mando.
Che appena arrivato a casa, l’ho aperto e lo rigiravo per le mani perché Guida Pratica all’eternità non è un titolo facile da digerire.
Che l’ho messo in borsa, magari prima o poi ci butto un’occhiata.
Che mentre ieri sera Mario mi raccontava del convegno di Roma e stavamo a bere l’aperitivo in centro me lo ritrovo aperto tra le mani e c’ha un sottotitolo che te lo raccomando Racconti tra cielo e terra.
Che poi quando lo cominci, ti accompagna.
Ecco io però ho preferito leggerlo tra la gente. Ieri prima di cena, oggi mentre Sara faceva la gara di pattini. Perché sarebbe stato troppo libro e poco guida se lo avessi ascoltato nel silenzio più totale.
Perché di silenzio ce n’è già tanto nella scrittura di Fabry. E’ una scrittura che spesso sfrutta la ridondanza e ti riporta all’inizio. Perché pensare è soffermarsi all’interno di un cerchio.
E’ una scrittura che ti trattiene nelle immagini. Ora mi affollano ancora la mente. Come hanno fatto da riflessi all’io narrante che nei vissuti impietosi, marginali, tragici, sublimi esemplari, delle storie che raccontava riconosceva volta per volta parti si sé, così ora mi rispecchio in quei simulacri che certo ci abitano.

Io non  ho intravvisto l’eternità  – perché la mia cultura è differente – ma ho sentito il pneuma, lo spiritus, che ogni cosa lega. E attraverso i racconti di Fabry ho rivissuto quei momenti di felicità leggera che accompagnavano le sere di maggio della mia infanzia. Davanti al sagrato della chiesa, a correre e a giocare. Una felicità di cui sono capaci solo i bambini. E che può sentire chi è capace di schiudere la propria anima oltre ciò che è visibile. Perciò sì, ascoltando questi racconti ho sfiorato un mondo e, senza arrivare al cielo, ho provato quantomeno a sollevarmi da terra e a leggere nelle storie altrui i riflessi delle mie.
grazie Fabry
 

Pubblicato da madmapelli | Commenti (17)

Tags: scrittura

Cita il post nel tuo blog     Segnala il post     Aggiungi su del.icio.us     Aggiungi su digg.com     Aggiungi su Google     Aggiungi su Yahoo     Aggiungi su Technorati     Aggiungi su Badzu

Annunci